[ Torna all'inizio della pagina ]


[ Torna all'inizio della pagina ]


DANZA DEL VENTRE


La danza del ventre ha origini sacre e nasce come culto alla Dea Madre, alla parte femminile della divinità. Viene danzata dalle donne in epoca arcaica nei riti di fecondità e prosperità e mima con le sue movenze la rotazione e la rivoluzione terrestre e persino la precessione lunisolare. Si è sviluppata in medioriente, ma non è patrimonio del medioriente, bensì dell'umanità intera. E' una danza che esalta la femminilità in maniera sensuale e mai volgare, stimola la sorellanza tra donne perché non cercala diva o la prima ballerina, ma ha lo scopo di far emergere ciò che ognuna ha dentro di sé. Ogni donna è diversa dall'altra e in maniera diversa danza, ma proprio attraverso a scoperta della propria individualità, unicità e irripetibilità ritrova l'unione con le altre donne per diventare maestra una dell'altra.La danza del ventre è una danza semplice e spontanea che ogni donna può praticare a qualsiasi età ed è basata sul rilassamento e su una gestualità naturale. Anche la musica che la accompagna non è una musica ricercata: quasi tutta è in 4 tempi o in suoi multipli e sottomultipli con le percussioni che assumono un'importanza rilevante. - A livello fisico impariamo ad usare il nostro corpo, a conoscerlo e a goderne, a curarlo senza esserne schiavi, a sentirci a nostro agio nella nostra pelle. Scopriamo la gioia di un corpo sano e vitale, elastico, attraente al di là dei canoni estetici correnti e variabili. Impariamo a usare lo spazio intorno a noi, impariamo la forza dello sguardo e la grazia delle mani, la compostezza del gesto nella sua fluidità e semplicità. - A livello emotivo/energetico: un corpo sano è legato al fluire armonioso dell'energia che lo rende vitale. Attraverso i movimenti della colonna vertebrale e del bacino si ha un effetto simile a quello dello yoga nell'attivazione dei chakra e nel risveglio di kundalini. Questa energia che si sprigiona in noi ci consente progressivamente di padroneggiare le nostre emozioni senza reprimerle e, quindi, di viverle pienamente. - A livello mentale: i 4 piani non sono separati tra loro, agendo su uno si agisce anche sugli altri.Se il nostro corpo cambia, cambiano anche le nostre emozioni e i nostri pensieri. Il cambiamento può partire anche dal pensiero o dalle emozioni, ma, forse, partire dal corpo fisico da risultati più immediati perché esso è la parte più tangibile di noi - A livello spirituale è evidente che l'armonia tra i nostri piani fisico, emotivo e mentale, non può far altro che aprire dei canali che portano il nostro essere verso l'elevazione, verso un contatto con la nostra parte più sacra e alla capacità, quindi, di riconoscere il sacro intorno a noi. La danza del ventre si trasforma in una meditazione in movimento, in una preghiera che non è una richiesta per l'ottenimento di qualcosa, ma un ringraziamento per la ricchezza della VITA. 
MERCOLEDI
18/19 PRINCIPIANTI
19/20,30 INTERMEDIO
INSEGNANTE: STEFANIA PARMA


Torna su

[ Torna all'inizio della pagina ]


Compleanni e anniversari

Convenzioni

[Prodotti]

Il Centro Ayurvedico Namastè utilizza i prodotti [Comfort zone], [Benefica], [Maharishi ayurveda]

[ Torna all'inizio della pagina ]


Home | Filosofia | Ayurveda | Yoga | Trattamenti dal Mondo | Face & Body Care | Corsi | News


SparkinWeb